Go to Top

Antiche varietà di pomodori: Assaggiate un pezzo di storia.

Le Antiche Varietà di pomodoro, rappresentano i cimeli di famiglia, e intrecciano la storia naturale con quella dell'umanità.

Le Antiche Varietà di pomodoro sono vecchie di centinaia di anni. tutte hanno una storia sia che fosse una storia di famiglia o che abbiano raggiunto fama locale o regionale. Molte Antiche Varietà sono migranti, perché legate a gruppi di persone. Si distinguono per il loro sapore superiore, aspetto o robustezza, conservate per essere tramandate di generazione in generazione.

Alcune delle nostre Antiche Varietà sono state portate in America dagli immigrati che le nascondevano in bastoni cavi o cinture. Il fine era quello di conservare un legame con la terra da cui provenivano, l'Europa.

Per farvi un esempio vi citiamo la storia dell'Anticha Varietà: La Pace Di Marianna.
Marianna proveniva da una famiglia di contadini originaria della Boemia (Cecoslovacchia), durante la seconda guerra mondiale i soldati russi arrivarono a scuola per mettere Marianna e suoi compagni su i camion e portarli in Siberia. Durante il viaggio la ragazza e alcuni amici riuscirono a fuggire. Perso ogni contatto con la famiglia Marianna la ritrovò dopo 10 anni tramite la Croce Rossa nel 1955. Il padre prima di morire le regalò alcuni semi di pomodoro, che aveva chiamato La Pace Di Marianna, da qui nacque quella particolare varietà.

Le nostre Antiche Varietà sono stagionate sulla pianta e raccolte la mattina del giorno precedente alla vendita.
Sono pomodori che mal sopportano il "maltrattamento" al contrario degli ibridi che trovate comunemente in vendita. Paragonati agli ibridi, questi pomodori Antiche Varietà hanno un sapore pieno, una buccia sottile, una polpa abbondante e un'infinita varietà di forme, dimensioni e colori. Tra le 70 varietà che vi proponiamo possiamo citare per esempio lo Zebra Verde, il Nero Krim, il Cherokee cioccolato o Brandywine.

Le Antiche Varietà non sono semplici da coltivare, le piante richiedono una maggiore cura rispetto a quelle ibride, ma vale la pena preservare la coltivazione di queste piante "aperta" agli impollinatori, piante che sono state selezionate prima dalla natura e poi conservate dagli uomini.

test